IN MORTE DI MORRICONE

È ormai consuetudine passare all’apologia post mortem e farsi trascinare dalle poche emozioni rimaste in questo paese. Un paese che palesemente legge meno, ascolta meno, guarda meno, pensa meno e che preferisce la comodità del “sentito dire” alla scelta personale di farsi un’idea critica solida e basata sulla conoscenza. La morte di Ennio Morricone non ha cambiato questo scenario popolare. … Continua a leggere

LUCIO DALLA – L’ULTIMA LUNA

Che poi chi lo conosceva Lucio Dalla? Non ci ho mica mai mangiato assieme e nemmeno lavorato o condiviso, che ne so, un black out, un ascensore fermo o una coda alle poste. E poi son vent’anni che non lo seguivo, da quando fece “attenti al lupo” che anche oggi mi vien da ridere e oggi è dura eh ridere. … Continua a leggere

UN TUFFO NEL RENO

Robert Schumann era un visionario, e di visioni visse e morì, tragicamente. La musica è già di per se una visione, un collegamento con l’eternità, un flusso d’ispirazione che unisce demiurgo e creazione. E la visione nella testa di Schumann era forte e strutturata. Musicista e scrittore, critico, talent scout, letterato, intellettuale, maestro del romanticismo. Robert Alexander Schumann è un … Continua a leggere

TOM PETTY’S LAST DANCE

Tom Petty era una rockstar strana. Quella faccia e quei biondi capelli ad incorniciargli un viso poco nobile ma a suo modo romanzesco. Un donchisciotte con la chitarra, se guardiamo la figura sul palco. Un folk singer elettrico, che pare già classico ad inizio carriera e muore da classico consumato. D’improvviso, giovane (66 anni sono pochi santiddio) e vivo, come … Continua a leggere

LA MORTE ROCK

Le morti del rock fan più notizia delle morti sul lavoro. Quasi siano nuovi martiri o crocifissi per i nostri peccati, che poi se di peccati si tratta, son rimpianti mascherati d’invidia. Che fascino c’è in un cadavere agonizzante per un overdose o soffocato dal suo stesso vomito? Che valore ha il talento gettato precocemente? “Una cosa posso dire su … Continua a leggere