XTC – EARN ENOUGH FOR US

XTC   “Earn enough for us”     da “Skylarking”, pubblicato il 27 Ottobre del 1986 POP & JOB #1 Gli XTC son di Swindon, una cittadina triste, grigia, inglese fino al midollo, ma di quell’inghilterra di pub fumosi e maleodoranti, moquette lercia e mattoni rossi, tutti uguali che prendon pioggia 300 giorni l’anno. Swindon è la capitale della British … Continua a leggere

SUFJAN STEVENS “THE ASCENSION”

Sufjan Stevens è uno dei grandi, grandissimi di questo secolo, poco ma sicuro. “Carrie and Lowell” era un disco immenso, ma lo era anche “Illinois”, e possiamo dire davvero non lo fossero “Seven Swans” o “Michigan”? Io poi ho amato molto “All Delighted People” e “The Age of Adz” (forse solo un po’ meno). Discografia da salvare in toto, dai, … Continua a leggere

SPLIT ENZ E IL GENIO DI NEIL FINN

Ci sono amori che sbocciano in ritardo, dopo che per anni ti sei guardato senza capire oppure senza proprio pensare minimamente potesse essere non dico un amore ma neanche una storia veloce. Quando sentivo i pezzi dei Crowded House negli anni ottanta mi pareva roba per vecchi, o al massimo buona per la tv o un film romantico. Non ne … Continua a leggere

MOMPOU

Tra le cose più struggenti, intense e misteriose del novecento in musica, vi è l’opera di Federico Mompou. Catalano, classe 1893, si trasferisce a Parigi quando il secolo pare tutto rappresentato nella capitale francese e il pianista di Barcellona ne rimane estasiato. Tornato in Spagna, continuerà a mettere nelle sua composizioni uno spirito malinconico molto impressionistico, una sorta di utopica … Continua a leggere

IN MORTE DI MORRICONE

È ormai consuetudine passare all’apologia post mortem e farsi trascinare dalle poche emozioni rimaste in questo paese. Un paese che palesemente legge meno, ascolta meno, guarda meno, pensa meno e che preferisce la comodità del “sentito dire” alla scelta personale di farsi un’idea critica solida e basata sulla conoscenza. La morte di Ennio Morricone non ha cambiato questo scenario popolare. … Continua a leggere

BOB DYLAN “ROUGH AND ROWDY WAYS“

Dylan torna dopo otto anni con un disco di inediti. Torna in un momento in cui il mondo soffre come da tantissimo tempo non soffriva. Il virus, le pericolose svolte a destra, il caso Floyd, il clima, la crisi economica, un quadro d’assieme preoccupante e potenzialmente pericolosissimo. E Dylan è quello che ci voleva. È notte inoltrata e per la … Continua a leggere

HORSE LORDS “THE COMMON TASK”

È una specie di pugno in faccia quello che ti arriva appena inizia questo quarto disco degli Horse Lords. Smetti quasi di pensare e la trance ha inizio. Incredibile come la sensazione di simmetria e di geometria sia data da qualcosa di così asimmetrico e anti geometrico. Eppure il quartetto si muove rigido e ordinato nel suo marziale ordine che … Continua a leggere

FIONA APPLE “FETCH THE BOLT CUTTERS”

Ci ho dormito sopra un po’ al nuovo album di Fiona. Perché la prima impressione era stata talmente forte che mi pareva strano doverla assecondare. Era evidente fosse una reazione da stress portato dalla quarantena, da un isolamento che amplifica ogni emozione fino a farti sembrare capolavori anche cose che sono “solamente” molto belle. E quindi ho dormito sereno. E … Continua a leggere

PETER GABRIEL 70

Peter Gabriel oggi compie 70 anni e mi pare impossibile.Auguri Peter, e grazie.Per le dieci volte che ti ho visto dal vivo, per avermi insegnato che la ricerca è tutto sia nell’arte che nella vita, per “The Lamb Lies Down On Broadway” ascoltato in cuffia quand’ero ancora bambino, per il salto con la liana a Sanremo, per la palla gigante … Continua a leggere

PLAYLIST 2019

Nick Cave and The Bad Seeds  “Ghosteen” The Comet Is Coming  “Trust In The Lifeforce Of The Deep Mistery” Big Thief  “Two Hands” FKA twigs  “Magdalene” Weyes Blood “Titanic Rising” Solange “When I Get Home” Purple Mountains “Purple Mountains” Billie Eilish  “When we all fall asleep, where do we go?” Michael Kiwanuka  “Kiwanuka” Brittany Howard “Jaime” Bruce Springsteen  “Western Stars” … Continua a leggere

BILLIE EILISH, ARTISTA DELL’ANNO (E DEL FUTURO)

Billie Eilish è la risposta migliore possibile ad una domanda sempre più urgente e pericolosa. La domanda è: “esiste una possibilità di redenzione in questo mondo rimanendo dentro a questo mondo?”. Billie è la luce che potrebbe indicarci la via, Billie è ovviamente una risposta affermativa a quella domanda. Da dove inizia la decadenza culturale che pare inarrestabile? Esistevano dei … Continua a leggere